Animali da allevamento

A proposito di tecnologia

  La chimica supramolecolare è una nuova area delle scienze naturali in rapido sviluppo all’interfaccia tra chimica, biologia, fisica e informatica. Suo “padre” è talvolta chiamato il chimico francese, il premio Nobel Jean-Marie Len, che ha introdotto il termine “chimica supramolecolare” nelle sue opere. Questa branca della scienza si occupa di sintesi, analisi strutturale, studio delle proprietà e del comportamento nelle reazioni chimiche non delle singole molecole, ma dei loro insiemi, in cui le molecole sono legate da deboli interazioni intermolecolari. Questo è un tipo di sociologia molecolare, che non è interessata a un individuo individuale, ma al comportamento di un individuo come parte di vari collettivi, nonché alle proprietà che un collettivo possiede come una sorta di insieme indipendente. Per mezzo della chimica supramolecolare e colloidale, viene stabilita una connessione tra nanotecnologia, biologia e medicina. Molti sistemi viventi, come ribosomi cellulari, virus, vescicole, sono nanostrutture e le loro funzioni sono implementate su scala nanometrica. Pertanto, è ovvio che lo sviluppo di nuovi sistemi importanti per la biologia – dai bionanorobot e nanosensori ai nanofarmaci e nanovaccini – dovrebbe includere la progettazione utilizzando metodi di chimica supramolecolare e colloidale.

CARATTERISTICHE DELLE TECNOLOGIE PROPOSTE

Le nostre invenzioni sono prive di controindicazioni ed effetti collaterali e si prestano ad una vasta gamma di applicazioni utili in particolare per :

  1. Prevenzione da malattie batteriche
  2. Rafforzamento delle difese immunitarie
  3. Trattamento di infezioni virali di varie eziologie

Riduzione dello stress degli animali e riduzione del carico di lavoro dei lavoratori

Riduzione della mortalità tra i giovani capi

Migliorare la qualità della carne e dei prodotti animali in generale

Il miglioramento dello stato nutrizionale degli animali viene assorbito al meglio da macro e micronutrienti nell’acqua e nei mangimi

Migliorare gli standard di salute degli animali, ambientali e idraulici

 

Programma test in attività per il 2021 nel settore veterinario

  1. Iniziamo l’applicazione SMT sui polli (Allevamento di circa 10.000.000 di capi)
  2. Prove sulla cura di SALMONELLA e Listeria MONOCYTOGENES
  3. Prove sulla decontaminazione della carne di pollo prima del congelamento.
  4. Prove nella pulizia delle fognature degli impianti di trattamento delle acque reflue.
  5. Prove sul lavaggio della carne di pollo affinché venga lavata in acqua con tecnologia SMT ed risulti (senza infezioni, batteri e altre infezioni)
  6. Prove nella preparazione di acqua senza (No Fe, Ca e altri elementi). Poiché questi elementi riducono l’effetto delle vitamine che vengono aggiunte all’acqua.
  7. Stesso programma per allevamento delle mucche da latte volte a migliorare la qualità del latte ( Allevamento di circa 5.000.000 di capi)